Percorso


IL VELENO

Si è messo una corona

e crede d’esser re,

così, senza ritegno,

vuole il mondo come regno.

Vuol prendersi gli abbracci,

la speranza nel domani,

i baci sulle guance,

le strette delle mani.

Ma a occhio non si vede

che negli esseri umani

dentro c’è una forza

che, come nei vulcani,

riscalda quanto basta

per farci star vicini

anche da lontani.

E quando la paura

fa chiudere le porte,

il tempo per pensare

batte ancor più forte.

E cambia prospettiva

lo sguardo alla finestra:

si vede ciò che è vero,

si pensa a quel che resta.

E passerà il veleno,

i giorni piano piano

riprenderanno il nome

e sembrerà lontano

il tempo del timore.

E quando finalmente,

passata la paura,

ritorneremo al mondo

abbiamone più cura!

                      Eleonora Laffranchini